30 marzo 17
logo-confagricoltura
COMUNICATO STAMPA – MASSIMILIANO GIANSANTI NUOVO PRESIDENTE DI CONFAGRICOLTURA

Roma, 30 marzo 2017. Si è svolta stamani l’Assemblea Generale di Confagricoltura, durante la quale è stato eletto il nuovo Presidente Nazionale. La scelta dei delegati giunti da tutta Italia è caduta su Massimiliano Giansanti, già vicepresidente dal 2014, membro della Giunta esecutiva dal 2011. Resterà presidente per i prossimi 3 anni. Succede a Mario Guidi, ferrarese, in carica dal 2011.

Consapevolezza, Responsabilità, Avanguardia, Orgoglio e Successo le parole chiave della nuova presidenza di Confagricoltura. “Dobbiamo avere l’ambizione di diventare il punto di riferimento della filiera agroalimentare – ha spiegato Giansanti – una sfida che ci dovrà portare a conquistare spazi nuovi: la costruzione di un network con partner strategici al fine di sviluppare l’attività dell’agribusiness”

Nato a Roma, 43 anni, sposato, laurea in economia, Massimiliano Giansanti dirige da oltre vent’anni le attività agricole di famiglia del gruppo Giansanti Di Muzio, attivo nei settori agro-alimentare, commerciale, immobiliare e in ricerca e sviluppo di energia da fonti rinnovabili.

Il gruppo Giansanti Di Muzio, fondato da Giovanni Di Muzio, con oltre 4 generazioni di esperienza, 2.000 ettari di campagne tra Roma, Viterbo e Parma, 12.000 tonnellate di prodotti agricoli ed alimentari uscenti ogni anno dalle cinque Tenute e aziende agricole e zootecniche, esporta in 3 continenti i propri prodotti, interamente realizzati in Italia con tecniche artigianali e di livello qualitativo d’eccellenza, come il Parmigiano Reggiano DOP Giansanti Di Muzio vincitore del World Cheese Award 2014 e medaglia d’oro Alma Caseus 2016.

Massimiliano Giansanti è stato dal 2008 al 2015 Presidente di Confagricoltura Roma e vice-presidente di Confagricoltura Lazio, poi Consigliere d’Amministrazione della Banca Nuova Terra e vicepresidente dell’ANBI. Attualmente ricopre anche la carica di consigliere territoriale di Unicredit.

Confagricoltura è la più antica organizzazione di rappresentanza e tutela dell’impresa agricola italiana. Nata nel 1920, si articola in 19 Federazioni regionali e 95 Unioni provinciali, oltre a 2143 uffici di zona e delegazioni comunali, in aggiunta alle varie Federazioni di Prodotto.
Confagricoltura associa oggi 145.200 mila imprese agricole, 222.000 imprese agricole di coltivatori diretti e lavoratori autonomi e 301 mila imprese di altro tipo (contoterzisti, manutenzione del verde, ecc), per un totale che rappresenta oltre il 45% del valore totale della produzione lorda vendibile agroforestale (47 mld di euro complessivi) e del suo valore aggiunto (27 mld di euro) e che copre circa il 38,5% (5 mln di ettari) della SAU – superficie agricola utilizzata (13 mln di ettari). I datori di lavoro associati a Confagricoltura rappresentano i due terzi del totale delle imprese del comparto e assumono oltre 500 mila lavoratori.

condividi:
commenta